L’ipnosi e l’autoipnosi

COSA SONO L’IPNOSI E L’AUTOIPNOSI?


L’ipnosi è lo stato alterato del vostro conscio . Nell’ottenimento dello stato ipnotico non c’è l’influenza dell’ipnotista sulla persona ipnotizzata. L’ipnotista, con delle tecniche speciali, aiuta la persona ad ottenere lo stato dell’ipnosi. Senza il consenso della persona che deve essere ipnotizzata ( cliente ) non può essere effettuato nessun tipo d’ipnosi. Per questo, la paura che possiate essere ipnotizzati contro la vostra volontà, è vana. Dovete rendervi conto che anche nello stato profondo dell’ipnosi ( noi lo chiamo stato lavorativo o sonnambulismo ) non perdete mai la coscienza e vi rendete conto di tutto quello che sta accadendo intorno a voi. Nello stato dell’ipnosi i vostri sensi e la percezione dei vostri dintorni diventano centinaia di volte più acuti. È per questi motivi che l’ipnosi diventa molto valida e adatta per lo studio ( scuola, corsi, conferenze, esami etc. ) Qualunque sia la profondità dell’ipnosi, siete voi che avete il controllo totale e non l’ipnotista. Potete rifiutare ogni suggestione che non gradite. Potete anche interrompere l’ipnosi. Tecnicamente parlando, possiamo definire lo stato dell’ipnosi un superamento del »fattore critico« e un contatto diretto con l’inconscio. Il fattore critico è il nostro conscio abituale il quale è molto analitico ed è per questo che per ogni cosa cerca una spiegazione ( Per esempio: Cosa intendeva con questo? È possibile tutto questo? Perché fa questo? ) Quando noi, con l’aiuto dell’ipnosi, addormentiamo leggermente ( non togliamo )il fattore critico , possono emergere anche le suggestioni banali, le quali nello stato normale – cosciente, non affiorerebbero mai e non avrebbero alcuna influenza. Così che, se ipnotista vi dice che la vostra mano destra ( o qualunque altra parte del corpo ) è totalmente insensibile al dolore, potrà farvi qualunque intervento medico e voi non sentireste alcun dolore. Questo può rilevarsi utile, per esempio, per una visita indolore dal dentista, oppure per un parto indolore etc. Però, quando esiste un dolore, dobbiamo essere cauti e mai utilizzare l’ipnosi per liberarsene. Se un dente vi fa male dovete andare dal dentista. Per l’ipnosi contro i dolori, si richiede prima una visita dal medico.

L’autoipnosi è uno stato che provochiamo noi stessi con una password ( parola d’ordine ) prestabilita, la quale può essere verbale o un’immagine. Il modo più facile per raggiungere lo stato dell’autoipnosi è farlo la prima volta con l’ aiuto dell’ipnotista in modo che nello stato profondo dell’ipnosi vi venga indotta la password che verrà usata successivamente per l’autoipnosi. Come abbiamo già detto, non stiamo parlando di una forma d’ipnosi superficiale, ma dell’ipnosi profonda (ipnosi con stato di sonnambulismo). Per questo non’è possibile che voi possiate raggiungere questo stato da soli. Vi serve una guida che vi aiuti. Il vantaggio dell’autoipnosi sta nel condurre la maggior parte della terapia da soli e il resto con l’aiuto dell’ipnotista. Il vantaggio maggiore è nel numero di repliche delle suggestioni positive che si possono scegliere autonomamente. Dobbiamo renderci conto che la suggestione indotta per la prima volta è relativamente debole. La seconda rinforza la prima, la terza rinforza la prima e la seconda, la terza diventa debole. La novantanovesima rinforza ancora una volta la prima, poi la seconda e cosi via. ( stiamo parlando della legge elementare dell’ipnosi – il compounding.
L’ipnosi, ma sopratutto l’ipnosi terapeutica è una cosa abbastanza complessa ed è impossibile descrivere tutti gli aspetti del suo funzionamento. Per questo motivo, prima dell’induzione dell’ipnosi, si dedica ad ogni cliente circa un ora di colloquio con le risposte alle domande che più interessano al singolo cliente. In questo modo elaboriamo la maggior parte di tutto quello che si deve sapere dell’ipnosi e dell’autoipnosi.

 

Molte risposte potete trovarle nella rubrica : domande frequenti

Omni Hypnosis Training Center of Slovenia
GSM 040 140 282

Copyright by © Božidar Grilc 2003 - 2017. All rights reserved.